Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Il Dirigente Scolastico

 

 

 

PROF. GERARDO VESPUCCI

A.S. 2016/17  D.S. REGGENTE

A.S. 2017/18  D.S. TITOLARE

Il ruolo dei Capi d'Istituto, nel corso del tempo, ha subito importanti trasformazioni, soprattutto a partire dal 1997, quando è stata emanata la Legge sull'Autonomia scolastica. La Legge n. 59/97 sull'Autonomia appunto, ha attribuito ai Capi d'Istituto la funzione dirigenziale, trasformando i Presidi e i Direttori didattici in Dirigenti Scolastici. Il Dirigente Scolastico ha la rappresentanza legale dell'Istituto; rappresenta l'unitarietà dell'Istituzione; è responsabile della gestione delle risorse finanziarie, umane e strumentali; dirige e coordina le risorse umane; organizza le attività scolastiche in  base a criteri di efficacia ed efficienza; assicura la qualità della formazione, la collaborazione culturale, professionale, sociale ed economica del territorio interagendo con gli Enti locali, la liberta di scelta educativa delle famiglie e il diritto di apprendimento.

Le funzioni specifiche derivanti dalle gestione della Scuola sono:

-la presidenza del Collegio dei docenti, dei Consigli di Classe, del Comitato di Valutazione e della Giunta Esecutiva del Consiglio di Istituto;

-l'esecuzione delle delibere di questi collegi;

-il mantenimento dei rapporti con l'autorità scolastica centrale e periferica;

-la formazione delle classi, il ruolo docenti, il calendario delle lezioni.

Le competenze e i compiti descritti sono stati potenziati dalla Legge n. 107/2015 che dà piena attuazione all'Autonomia delle Istituzioni Scolastiche.

 


 

 

 

 

 

 

                                                                 

 

Amministrazione Trasparente

amministrazione trasparente

 

Statistiche

Visite agli articoli
1166082

Dove siamo

Seguici su Facebook

Vai all'inizio della pagina